Oramai è diventata una sinistra abbitudine, quella di sciupare quel tanto di buono fatto durante la gara negli ultimi secondi di gioco. Anche in questa nona giornata dunque il Basket Serapo, dopo aver condotto per quasi tutto l'incontro si deve arrendere ad una tripla messa a segno dagli ospiti a 5 sec dalla fine ed uscire dal Palasport di Via Venezia con l'amaro in bocca per quello che poteva essere e per l'ennesima volta non è stato.

Bravo il Basket Ladispoli a rintuzzare sempre i tentativi di fuga della squadra biancoverde che ha proprio il torto di non avere quel Killer instinct per chidere le gare quando l'inerzia gli ride a favore. Per questo motivo, un arrivo punto a punto, una roulette in ogni circostanza, diventa più pericoloso quando lo si affronta con una età media molto bassa e quindi il sangue freddo potrebbe venir meno nei momenti clou.

Il risultato finale scrive 66-69 per gli ospiti, giunti a Gaeta con il roster contato, e bravi a raccogliere quello che la gara gli ha concesso. Per il Basket Serapo una sconfitta che sa di beffa ma deve anche far riflettere su un atteggiamento in campo che deve essere più cinico e "cattivo" in determinate fasi del match, ed è su questo punto che sicuramente si concentrerà Coach Marrocco nel preparare le gari future.

Basket Serapo - Basket Ladispoli 66-69 (20-18;38-36;52-46)

Basket Serapo : De Maria7, Addessi, Improda, Di Vita, Di Biase 14, Santaniello, Antetomaso J. 11, Marciano 4, Antetomaso M. 15, Valente 15. Coach: Marrocco

Basket Ladispoli: D'Emilio,Di Nardo, Nadin 24, Senise 3, Chornohrytskyi 9, Garofalo 10, Kocac 23. Coach: Ingenito

Ufficio Stampa Basket Serapo '85

 

I nostri sponsor

 
     

Abbiamo 215 ospiti e nessun utente online